Coltivare biologico. Biogiardinaggio.

La coltivazione biologica è importante applicarla sia per gli ortaggi, ma anche per le piante e fiori da giardino e balcone. 

La coltivazione biologica è un particolare tipo di coltivazione che ha l’intenzione di sfruttare la fertilità e le risorse naturali del suolo, senza intaccarlo esageratamente. Cerca di promuovere la biodiversità delle specie domestiche, sia animali che vegetali, escludendo l’utilizzo di prodotti chimici e degli OGM (Organismi Geneticamente Modificati).

L’impiego di sostanze naturali, con effetti duraturi nel tempo, è alla base dell’agricoltura biologica e del biogiardinaggio, senza però eccedere nell’utilizzo.

Fino a qualche anno fa, coltivare biologico sul balcone e in giardino era davvero difficile, ora non più. Molti garden center sono forniti di tantissimi prodotti per coltivare in modo del tutto bio e permettono di abbandonare i rimedi chimici. 

Al giorno d’oggi esistono concimi, terricci, fungicidi ed insetticidi che rispettano la salute delle piante e dell’ambiente e di tutto ciò che ci circonda. Inoltre, molti sono i rimedi casalinghi bio che si possono utilizzare per la cura delle piante, che permettono di risparmiare qualche soldino.

Ad esempio, il bicarbonato di sodio è un ottimo alleato per combattere malattie fungine. Puoi leggere di più qui:

Il bicarbonato di sodio rimedio naturale nel giardinaggio

Perché coltivare in modo biologico?

Quindi, che siano ortaggi, piante e fiori da balcone o da giardino, la risposta al perché prendere in considerazione la coltivazione bio è semplice. E’ prima di tutto un atto di responsabilità verso la nostra salute e quella del nostro ambiente, che da qualche anno è in lotta contro i cambiamenti climatici. Il biogiardinaggio permette sicuramente di coltivare piante sane e vigorose che accoglieranno insetti e altri animali utili. Molti sono i vantaggi anche per gli ortaggi, che saranno privi di sostanze chimiche e non necessiteranno di un accurato risciacquo prima del consumo.

Ora la domanda che vogliamo porvi è: perché usare concimi, pesticidi e vari prodotti chimici quando le piante in salute non ne traggono nessun beneficio? Parassiti e malattie si possono prevenire e risolvere con prodotti atossici.

LE NOSTRE IPOMEE

Prevenire… 

Si, prevenire è la parola fondamentale. Come in ogni circostanza, il detto ” prevenire è meglio che curare” vale anche in agricoltura e nel giardinaggio. E’ l’arma più efficace soprattutto se parliamo della coltivazione bio.

Quindi è importante informasi, prendere conoscenza delle piante che coltiviamo, le esigenze che potrebbero richiedere, ad esempio: esposizione, quantitativo di irrigazione, ecc. e le problematiche di cui potrebbero soffrire.

Prevenendo, anche con rimedi casalinghi, daremo più possibilità alla pianta di crescere sana e vigorosa.

Un giardiniere bio.

Diventare un bravo giardiniere che rispetta l’ambiente è alla portata di tutti. Come detto nel paragrafo sopra, l’arma migliore è la prevenzione.

In caso di necessità comunque ci sono tanti prodotti, tra cui insetticidi e fungicidi ammessi nell’agricoltura biologica, preparati con sostanze naturali da usare alla prima comparsa della problematica stessa.

Il bio giardinaggio porterà vantaggi ed esperienza anche a noi stessi, quali?

Prima di tutto ci porterà sicuramente e inevitabilmente ad informarci, a conoscere meglio le piante che abbiamo intenzione di coltivare. Una volta recepite tutte le informazioni che ci occorrono, non resta che applicarle e garantire alla piantina tutte le esigenze che richiede. Ci porterà ed aiuterà a conoscere il terreno del nostro giardino, che imparando ad arricchirlo con del compost, senza intaccarlo esageratamente, darà alle piante le sostanze di cui hanno bisogno per crescere e auto difendersi. L’informazione ci darà modo, pian piano, di riconoscere malattie e parassiti che potranno comparire sulla nostra vegetazione, curando e risolvendo il problema.

Ovviamente il tutto si apprenderà con il tempo, imparando dagli errori che inevitabilmente verranno commessi. Facendo tesoro e immagazzinando le informazioni, che ormai si trovano facilmente in rete, diventeremo giardinieri con la G maiuscola.

Già, applicando la coltivazione biologica impareremo davvero a prenderci cura e curare le piante e il giardino con le nostre mani, rispettando l’ambiente ma anche le piante stesse.



You may also like...