Thunbergia alata, semina e coltivazione.

La Thunbergia alata è una pianta rampicante molto semplice da coltivare. Non richiede eccessive cure ed è in grado di regalare meravigliose e particolari fioriture. Vediamo come seminare e coltivare questa pianta.

La Thunbergia alata è una rampicante sempreverde originaria dell’Africa. E’ una pianta coltivata maggiormente come annuale data la facile riproduzione, una crescita e una fioritura molto veloce. E’ una pianta appartenente alla famiglia delle Acantaceae e contiene circa 200 specie diverse.

Le foglie della Thunbergia sono ovali, i fusti sono legnosi, sottili e ricadenti dove prendono vita numerose fioriture, durante il periodo estivo. I fiori sono di vari colori, arancio, giallo, rosso, bianco e rosa, la loro particolare caratteristica è il pallino nero centrale.

Questa pianta richiede poche cure, quindi è molto semplice da coltivare sia in vaso che in giardino, ora vediamo come fare.

Come e quando seminare.

La Thunbergia alata è una specie la cui riproduzione avviene per semina. I semini, dalla forma ovale, si possono trovare online oppure si possono ricavare ai piedi della pianta, verso il periodo che va da Settembre ad Ottobre. E’ capace di auto seminarsi, per questo la si può coltivare facilmente come annuale.

Semina in serra Febbraio – Marzo
Semina all’apertoMarzo – Aprile

Se vogliamo anticipare i tempi ed avere le piantine di Thunbergia alata pronte già a primavera, possiamo scegliere di riprodurla in serra o semenzaio. Questo procedimento va effettuato nel periodo che va da Febbraio a Marzo. Ecco come fare:

Procuriamoci dei piccoli vasetti, anche quelli biodegradabili in commercio e un sacco di terriccio da semina, chiamato torba. Riempiamo i vasetti di terra, facciamo un buco al centro dove metteremo il semino, ricoprendolo con il terriccio. Il buco dovrà essere grande due volte la grandezza del seme. Annaffiare bene con un nebulizzatore e porre i vasi nel semenzaio scelto, ricoprendo con l’apposito coperchio.

La temperatura all’interno del semenzaio dovrà stare tra i 18-23°.

Dopo 4- 5 giorni dalla semina, spunteranno i primi germogli, lasciare i vasetti in serra, ancora per 5-6 giorni circa, continuando a nebulizzare costantemente il terreno.

Passato tale tempo, le piccole piantine potranno uscire dal semenzaio facendole abituare alle temperature della casa. Mettere i vasetti in una zona luminosa e temperata, oppure munirsi di lampade per la coltivazione indoor. Continuare ad annaffiare costantemente. Successivamente, con l’aumento delle temperature, possiamo portare le piantine all’esterno, facendole abituare gradualmente, prima all’ombra e poi pian piano ai primi raggi solari.

Per aver maggior successo nella semina, il semenzaio o la serra, dovrà essere munita di un tappetino o una resistenza riscaldante.

Se non dipaniamo di spazio, oppure non possediamo una serra, possiamo seminare la Thunbergia all’esterno. Basterà scegliere il punto, oppure il vaso dove far crescere le nostre piantine, aggiungere della terra, mescolandola con la torba e seminare. Successivamente ricoprire leggermente i semi ed annaffiare per bene.

Acquista semi di Thunburgia alata sul blog.

Prendersi cura della Thunbergia alata

Appena le piantine di Thunbergia alata avranno raggiunto i 20-30 cm d’altezza, saranno pronte al trapianto. Questo avviene nel periodo d’Aprile o Maggio, quando non ci sarà più il pericolo di gelate notturne.

Sceglieremo un posto soleggiato durante le ore mattutine ed al riparo dai raggi solari, durante le ore più calde della giornata. Prepariamo una piccola buca, prendiamo i vasetti selezionando le piante migliori e più vigorose. Bagnare il terriccio del vasetto ed esercitare una leggera pressione con il palmo della mano, facendo uscire la pianta con le radici compatte alla terra. Posizionarla nella buca fatta precedentemente, ricoprire compattando il terreno ed annaffiare.

La Thunbergia alata, come detto in precedenza, cresce e si sviluppa in fretta. Predilige un’esposizione soleggiata durante la mattinata, ombreggiata durante le ore più calde. Il terreno deve essere soffice e ben drenante, la Thunburgia soffre la presenza di terricci troppo umidi. La temperatura ideale è tra i 18-25°.

La pianta va irrigata costantemente, attendere che il terreno si asciughi completamente tra un’annaffiatura all’altra. Evitare ristagni idrici.

Durante il periodo estivo, da Giugno sino ai primi freddi, la Thunbergia alata è in grado di regalare meravigliose fioriture. Resiste, per un breve periodo di tempo, a temperature che scendono al disotto dei 0° gradi, pian piano i fusti inizieranno a seccarsi.

Leggi ed abbina questa pianta alla: Celosia cresta gallo, coltivazione e semina.


You may also like...