La differenza tra bulbi, rizomi, cormi ,tuberi e radici tuberose.

Anche se hanno caratteristiche simili, chiamarli o conoscerli tutti come bulbi non è corretto. Vediamo perché è importante sapere cosa li differenzia tra loro.

Con il termine bulbo, spesso racchiudiamo tutte le specie di piante da fiore oppure orticole, che hanno un organo sotterraneo che ha la funzione di racchiudere tutte le sostanze nutritive e le energie per lo sviluppo, la crescita e un nuovo ciclo vitale ogni anno.

Quindi racchiudiamo tutte le specie vegetali che comprendono: bulbi, rizomi, cormi, tuberi e radici tuberose.

Questo non è poi cosi corretto, perché pur avendo caratteristiche simili tra loro, necessitano di metodi di coltivazione, di riproduzione e cure differenti.

Quindi ami piantare bulbi? Li coltivi da anni senza aver mai approfondito questo argomento?

Anche se il termine giusto da utilizzare dovrebbe essere GEOFITE, seguendo questo articolo cercherò di spiegarvi quali sono queste differenze e le informazioni che dobbiamo sapere.

BULBI:

Immaginate ora di prendere una cipolla sana e cominciare a sbucciarla. Avete in mente come è fatta? Bene la cipolla è un bulbo e sono fatti proprio cosi!

I bulbi hanno una forma tondeggiante, stretta nella parte superiore, si allarga nella parte centrale ed ancora più stretta nella parte inferiore, dove troviamo il così detto girello. Qui ci sono le radici.

La caratteristica comune di tutti i bulbi, è quella di aver una tunica nella parte esterna che ricopre le squame, quest’ultime sono foglie carnose che proteggono l’embrione del fiore. Devi sapere che il bulbo ogni anno forma nuove squame, che si possono prendere e piantare singolarmente per riprodurre e quindi moltiplicare la specie.

CORMI:

I cormi sono simili ai bulbi, tendono ad avere sempre una forma ovale. Questi però non sono formati da squame o foglie carnose, ma hanno una radice unica, bianca e compatta, avvolta sempre in una tunica esterna protettiva. I cormi sono steli modificati che immagazzinano tutte le sostanza nutritive necessarie.

La riproduzione dei cormi avviene tramite i cormi figli, nascono sopra ed attaccati al cormo madre che muore alla fine del ciclo vegetativo della pianta.

RIZOMI:

I rizomi sono steli che hanno la caratteristica di crescere in orizzontale, appena sotto terra. Le radici si formano nella parte inferiore del rizoma, mentre nella parte superiore si sviluppano i fusti.

I rizomi si espandono man mano che la pianta cresce. Da questi si sviluppano nuovi nuclei che daranno vita a nuovi fusti e quindi ad altre piante. Questi nuovi nuclei possono essere suddivisi per riprodurre la specie. La parte del rizoma più lontano dalla pianta, sarà quello più vecchio e quindi morirà. Una pianta rizomatosa è la Curcuma, proprio da questi si ricava la prelibata spezia. Leggi di più qui: Coltivare la curcuma e ricavare la sua spezia.

TUBERI:

I tuberi sono fusti sotterranei, ingrossati e dalla forma irregolare, non possiedono quindi una base piatta. La patata è l’esempio perfetto di un tubero commestibile. Come possiamo vedere proprio dalla patata, i tuberi non hanno tuniche, ma sono protetti da una buccia esterna.

Sulla base superiore del tubero, prendono vita più nuclei di crescita, dove si svilupperanno i fusti e quindi le piante. Molti tuberi si ingrossano man mano che la pianta cresce, ma non si rinnovano, raggiungeranno una dimensione massima e smetteranno di crescere.

RADICI TUBEROSE:

Sono vere e proprie radici ingrossate che immagazzinano tutte le sostanze nutritive utili alla crescita. Nella parte superiore si trova la così detta corona, è la parte dove prenderà vita il fusto. Da qui si propagheranno porzioni di radici tuberose.

Sulla corona, man mano si svilupperanno nuove gemme che daranno vita a nuovi fusti e quindi a nuove piantine. Per propagare una pianta dalle radici tuberose servirà una porzione di esse che possiedono già una corona, dove prenderà vita almeno una gemma.

Una singola radice non sarà in grado di sviluppare una pianta.

Prodotto consigliato: Oppure: Scopri bulbi in vendita su Amazon.it

You may also like...