Chi è e cos’è la Sputacchina? Come eliminarla.

PRIMA DI INIZIARE: Se ti piacerà il nostro modo di spiegare e le seguenti informazioni aiutaci a mantenere il nostro progetto libero da banner pubblicitari e aggiornato, donandoci una pianta in regalo. Abbiamo ricevuto un attaco hacker e stiamo ricominciando. 🌷 Buona Lettura!

Hai trovato una strana schiuma sulle tue piante? E’ la sputacchina, vediamo se pericolosa e come eliminarla

La Philaneus spumarius, semplicemente e comunemente conosciuta come Sputacchina, sono una famiglia cosmopolita di insetti dell’ordine dei Rincoti Omotteri. La loro presenza è ben visibile a primavera, sulle nostre piante ornamentali, soprattutto quelle erbacee, per la presenza di una schiuma bianca appiccicosa, simile ad un sputo.

L’insetto:

Gli adulti sono piccole farfalline dal colore, tra il bruno chiaro ed il nerastro, lunghi circa 5 mm. Le femmine depongono circa 400 uova nella corteccia degli alberi, durante il periodo estivo. Le uova passano l’inverno per poi schiudersi a primavera, liberando le larve che migrano nelle piante erbacce vicino. Ad esempio io le ho nelle Galliarde. Le larve si nutrono di linfa, rilasciano e si ricoprono di un liquido schiumoso, che non è altro che lo scarto del loro intestino, utile per proteggersi dagli attacchi dei predatori.

Gli adulti, dall’aspetto di piccole farfalline, si spostano nuovamente sugli alberi volando o saltellando, dove deporranno nuovamente le uova.

Danni alla vegetazione, lotta e rimedi.

Come eliminare la sputacchina dalle piante

A differnza di Afidi e Cocciniglia, di se per sé, l’insetto non è ritenuto dannoso. Soprattutto per le vegetazioni della nostra abitazione oppure i piccoli orticelli, salvo particolari annate dove si può incorrere ad un aumento della popolazione e quindi a danni diretti ed indiretti. I danni diretti sono provocati dalle punture per nutrizione, causano decolorazione e deformazione della pianta, indiretti riguarda la schiuma che rilasciano le Sputacchine, rendendo la vegetazione di brutto aspetto. Ma quest’ultimo lo si può risolvere lavando la nostra piantina colpita in terrazzo o in giardino, usando una pistola a getto d’acqua.

L’adulto invece è stato identificato come possibile vettore della Xylella fastidiosa, la temibile malattia che ha colpito gli ulivi dal 2013 in Puglia. Per trasmettere questa malattia, l’insetto dev’essere infetto a sua volta. Quindi nutrendosi attraverso il suo apparato pungente, può acquisire il batterio presente potenzialmente nella pianta.

Come eliminare la sputacchina dalle piante

Per eliminare la sputacchina dalle piante non serve utilizzare prodotti chimici o altre tipologie di insetticidi. La sputacchina come abbiamo già accennato, non è un parassita, allo stato di larva, dannoso per le piante che la ospitano. Si tratta solamente di un fattore estetico, perchè le piante colpite possono riempirsi di evidenti sputacchi sulle foglie e rami.

Per eliminare la sputacchina dalle piante basterà semplicemente lavare la pianta con un getto d’acqua a far cadere i sputacchi contenenti le larve.

Quali sono le piante più colpite dalla sputacchina?

Le larve della della sputacchina nascono a primavera e migrano sulle piante erbacee ornamentali o spontanee vicine, come:

  • Margherite
  • Basilico
  • Prezzemolo
  • Garzenia
  • Asparagina
  • Erbacee Spontanee

Tu su quale piante le hai trovate? Scrivilo nei commenti 👇🏻

5 commenti

  1. la schiumetta di sputacchina l’ho trovata sulle piantine di menta nei vasi in balcone

  2. Trovata su alcuni getti del mio rosmarino.

  3. Sui boccioli di rose

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *