Il calendario dei lavori autunnali in giardino.

Vediamo insieme un elenco dei lavori di giardinaggio che vanno eseguiti durante i mesi autunnali, di settembre, ottobre e novembre.

In questo post scopriremo quali sono i lavori da eseguire durante i mesi autunnali, nello specifico nel periodo di settembre, ottobre e novembre. In questi mesi il giardinaggio non va a riposo, il nostro giardino ha sempre bisogno di noi per restare sia in ordine, sia in vita. Questi sono i consigli del mio blog. Sei appena approcciato nel mondo del giardinaggio? Allora devi sapere che anche qui avrai bisogno di alcuni attrezzi per eseguire i lavori correttamente. Per questo ti suggerisco di leggere: I’attrezzatura per la cura del proprio giardino. Ora procediamo.

Settembre:

Con l’arrivo di settembre, il caldo estivo tende a mollare la presa, le temperature scenderanno sicuramente di qualche grado. In questo periodo, verso la metà del mese potremmo eseguire le seguenti operazioni:

Arieggiare il prato con l’apposito strumento, liberandolo dal feltro vecchio e indurito. Eliminare le erbacce infestanti; sfruttando le temperature ancora miti, si può procedere nella trasemina nel caso ci ritrovassimo con un manto rovinato e chiazze prive di erba. Se il tappeto erboso è disastrato, sempre a metà settembre, si può scegliere di seminare nuovamente il prato rigenerandolo da capo. Questa operazione va fatta dopo aver lavorato per bene il terreno.

L’irrigazione delle piante e del giardino, per gran parte del mese va ancora eseguita costantemente, con intervalli di uno o due giorni in più rispetto ai mesi più caldi. La costanza varia secondo il mese in corso, se secco o piovoso.

Alcune piante erbacee perenni perderanno i fiori, cominceranno a diventare scomposte. Quindi con un paio di cesoie, sistemiamo le forme delle piante e rimuoviamo i fiori secchi.

Ad inizio settembre fino alla metà del mese è il periodo per fare talee. Nello specifico di geranio, e le semilegnose.

Tagliare il prato ogni 10-15 giorni e se occorre, sistemare le siepi.

Ottobre:

Ad ottobre l’autunno entrerà con più decisione influenzando pian piano il clima. In questo periodo l’esterno della nostra abitazione avrà bisogno di alcuni lavori, eccoli elencati di seguito:

Ad ottobre si possono preparare le talee di Rosa legnose o semilegnose, prelevando porzioni di rami, recidendoli appena al disotto di una gemma. Una volta interrate, se in vaso, vanno poste al riparo dal sole e dal vento.

La manutenzione del prato e l’irrigazione va effettuata possibilmente, nei primi giorni del mese e durante le ore pomeridiane, preparando il manto per l’inverno, possiamo anche concimare con dell’apposito fertilizzante. Questi interventi vanno successivamente sospesi.

Ad inizio ottobre, dissotterrare i bulbi a fioritura estiva, ripulirli dalla terra, esponendoli al sole per qualche giorno per farli asciugare, facendo attenzione al meteo. Passato tale tempo, mettere questi bulbi in un sacchetto di carta e conservarli in un luogo buio ed asciutto.

Mettere a dimora negli appositi vasi o in piena terra i bulbi autunnali con fioritura invernale e primaverile.

Se la tua passione sono i bulbi, vuol dire che ne avrai molti da interrare. Per questo motivo protesti aiutarti con un pianta bulbi in acciaio. Ad esempio su Amazon un validissimo pianta bulbi è questo: pianta bulbi in acciaio inossidabile.

Estirpare le annuali che hanno ormai esaurito il ciclo vitale, raccogliendone i semi all’interno degli ovuli dei fiori secchi, mettendoli in un sacchetto e riponendoli in un posto buio ed asciutto.

Sostituire le annuali precedentemente estirpate con le piante autunnali in commercio, come ad esempio: Ciclamini, Ellebori e cavoli ornamentali.

Ad ottobre si possono moltiplicare gli arbusti dotati di polloni, estirpando quest’ultimi. I polloni sono ricacci ai piedi della pianta madre, dotati di radice propria ed attaccata ancora alle radici di quella madre. Per saperne di più, c’è un articolo che riguarda la propagazione per polloni e puoi leggerlo qui: polloni, stoloni e la differenza con i succhioni.

Novembre:

Nel mese di novembre siamo ormai in piena fase autunnale. E’ il mese di transizione tra autunno ed inverno. In questo periodo il nostro terrazzo o il nostro giardino richiederanno sempre manutenzione. Questi sono i lavori che potremmo fare:

Si possono ancora interrare i bulbi a fioritura primaverile.

In questo periodo si possono mettere a dimora i rosai a radice nuda. Possiamo procedere eseguendo la inzaffardatura, è un’operazione utile a riavviare le radici ad esempio di una rosa. Si immergono quest’ultime in un secchio pieno d’acqua dove aggiungeremo letame di bovino e terra argillosa.

Sospendiamo la manutenzione ed il taglio del prato, comprese le annaffiature.

Si possono impiantare alberi ed arbusti.

Ripulire il giardino ed i piedi delle piante dalle foglie cadute, raccogliendole e ponendole negli appositi sacchi o secchi.

Riparare le piante perenni più delicate e soprattutto le specie tropicali prima dell’arrivo delle gelate notturne. Si possono mettere all’interno, se si possiedono stanze luminose, riparate sotto un porticato accostate ad un muro, in modo da ripararle dal vento, oppure si possono coprire con il tessuto non tessuto, è un telo trasparente ed apposito dove riesce ad entrare aria e luce.

Ad esempio, su Amazon 10 metri di tessuto non tessuto, utile per coprire più di una pianta dividendolo, costa 15, 86 euro. Puoi vederlo qui: telo tessuto non tessuto. per riparare le piante. ( Il prezzo può variare nel tempo).

Ripulire gli arbusti sempreverdi dalle fioriture ormai appassite.

Bene! Questi sono i principali lavori da eseguire durante questi mesi. Ora prendi l’attrezzatura giusta e mettiti a lavoro! Il giardino ha sempre bisogno del nostro aiuto.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *