Lotta contro malattie e parassiti. Trattamenti invernali

Varietà GiardinaggioLeave a Comment on Lotta contro malattie e parassiti. Trattamenti invernali

Lotta contro malattie e parassiti. Trattamenti invernali

Neanche durante la stagione fredda le malattie fungine e molti parassiti animali lasciano riposare in pace le nostre piante. Vediamo come intervenire.

Anche in inverno, con pioggia e freddo, sono il nostro incubo! Parlo delle malattie fungine o crittogamiche e parassiti forti come la cocciniglia, che anche nella stagione fredda sono pronti ad approfittare della debolezza di molte colture. A tal proposito in questo articolo andiamo a vedere quali sono e con cosa intervenire; in maniera sopratutto preventiva, per regalare alle nostre piante e a noi giardinieri sonni più tranquilli. Proseguiamo quindi la lettura.

I trattamenti contro le malattie fungine.

In una giornata invernale di relativo bel tempo, quindi asciutta e poco ventosa, munitevi di un bel cappotto ed un vaporizzatore con dentro della poltiglia bordolese diluita in acqua. I dosaggi vengono riportati sulla confezione e di solito va dai 6-20 g a litro di acqua e 100 g ogni 10 litri.

Andate in giardino alla ricerca delle piante a cui serve tale trattamento come gli alberi da frutto, rose, lavande, irrorando il legno spoglio. La poltiglia bordolese è ottima anche per i cipressi, le camelie, le azalee e i rododendri, molte piante da siepe soggette ad attacchi fungini e piante ornamentali. Una raccomandazione importante è quella di fare attenzione a rispettare i dosaggi senza eccedere. La poltiglia bordolese anche se meno tossica del verde rame, se usata a sproposito potrebbe diventarlo. In caso voleste sostituire questa miscelazione con trattamenti ancor più ecologici, potreste usare lo zolfo per le piante soggette al mal bianco, ed il decotto di equiseto oppure propoli per prevenire alcune malattie crittogamiche.

Per quanto riguarda la poltiglia bordolese ricordate di seguire le informazioni fornite dietro le confezioni e di intervenire con trattamenti invernali e lontano dalle fioriture. Per le piante in vaso e durante la stagione vegetativa, è meglio utilizzare i prodotti più ecologici come olio di neem, propoli e decotti o macerati naturali.

Trattamenti conto parassiti animali.

Moltissime delle nostre amate piante come lillà, rose, cornus alba, oleandri , piccoli arbusti e siepi, sono soggette ad attacchi di parassiti; uno su tutti se non il più resistente: la cocciniglia. La stagione invernale è buona per intervenire sin da subito contro questi insetti. Per la cocciniglia, uno tra i prodotti più risolutivi è l’olio bianco, da nebulizzare sulla pianta infestata o soggetta ad attacchi. Le diluizioni, anche per l’olio minerale, viene riportata sulla confezione e solitamente è 15/20 ml di olio per litro di acqua e 100/150 ml per 10 litri di acqua. Un’alternativa valida alla soluzione precedente è l’olio di soia, che diluito in acqua e sapone, riesce a difendere le colture da cocciniglia ed altri parassiti. Potreste diluire 5 ml di olio di soia, 3 di sapone molle in 1 litro di acqua.

Nella stagione vegetativa ed estiva, raccomandiamo di intervenire con le soluzioni più ecologiche, ricordandoci che fungono per lo più da prevenzione, rafforzando le difese delle piante. Distribuire i prodotti, che sia olio di Neem o soia, al calar del sole. Per riconoscere meglio ed imparare maggiori informazioni sui parassiti vegetali o animali delle piante, clicca i link in blu.

Se hai domande, scrivila sotto!

Commenta, fai la tua domanda qui

Back To Top