E’ tra le piante più coltivate negli appartamenti e vive il suo massimo periodo di vendita durante il periodo natalizio. E’ una pianta molto semplice da coltivare che richiede le giuste attenzioni. I fiori dell’Anthurium sono molto vistosi ed esotici, spate ondulate dal colore rosso vivo, ma anche rosa e bianche. I suoi fiori vengono chiamati anche frecce di cupido e riescono a durare svariate settimane; questa caratteristica rende l’Anturium una tra le piante d’appartamento maggiormente apprezzate.

Risolvere problemi di coltivazione dell’Anturium:

Quando la punta delle foglie diventano marroni oppure scoloriscono, significa che la pianta riceve troppa luce solare diretta, che va bene per qualche ora. Meglio spostarla in un luogo luminoso ma più riparato dai raggi solari diretti sulla pianta.

Quando l’Anturium genera molte foglie ma nessun fiore, in questo caso forse la luminosità della stanza è scarsa, meglio spostarla in un luogo più luminoso oppure utilizzare delle luci artificiali idonee alla coltivazione. La mancata fioritura può essere causata anche da un vaso troppo grande rispetto alla dimensione della pianta, in quanto l’Anturium ama stare in vasi adatti alla sua grandezza.

Se le foglie seccano costantemente forse manca un’equilibrata irrigazione, oppure c’è scarsa umidità ambientale, quindi procedi bagnando più regolarmente la pianta e vaporizza dell’acqua sulle foglie con uno spruzzino. In caso di acqua eccessiva le foglie tendono ad ingiallire diventando mollicce.

Se invece le foglie arricciano ma non cadono significa che la pianta è troppo vicina a spifferi freddi, come ad una porta o una finestra che si apre spesso, oppure vive proprio in un ambiente freddo. Spostala in un luogo più temperato.

Coltivazione Anthurium

Scheda tecnica Anthurium

Esposizione
Vuole molta luce ma non i raggi diretti del sole. In estate puoi portarla all’esterno ma in un posto poco luminoso e ombreggiato

Temperatura
In inverno non deve scendere al disotto dei 15°, mentre in estate riesce a tollerare punte di 30°

Acqua e Concime
Va annaffiata regolarmente, più o meno 1 volta ogni 15 giorni d’inverno, 1 volta a settimana in estate. La concimazione si effettua con concime liquido ed in estate ogni 15 giorni. Noi suggeriamo questo.

Rinvaso
Rinvasa se necessario ogni 2 anni, utilizzando un vaso adatto alla dimensione della pianta. Ama stare in spazi stretti. Utilizza un terriccio di torba mista a sabbia.

Pulizia
Recidi i fiori appassiti, le foglie secche e avvizzite, nebulizza la pianta con acqua tiepida. No lucidante.

Dove Acquistarla
Guarda qui

Share: Facebook Pinterest Linkedin Tweet
Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Leggi Anche

Talea di Rosmarino? Ecco tutti i passaggi per farle con successo.
Ti piacerebbe fare talee di rosmarino ed avere una pianta nuova ogni anno? Segui questo
Filodendro
Il Filodendro (Philodendron) fa parte della famiglia delle Aracee, specie originarie delle regioni tropicali dell’America,
Vacanze in arrivo? Ecco come annaffiare le piante per non farle morire.
Le vacanze sono vicine, si progettano viaggi e si cercano soluzione per mantenere le piante