0 Comments

La Dracaena Sanderiana, comunemente conosciuta come falso bambù o bambù della fortuna, è una pianta che spesso viene venduta con i steli attorcigliati; si piò coltivare in acqua ed in terra. Apprezzata e presente in molte delle nostre abitazioni, e coltivata come pianta di buon auspicio o del benessere. Il bambù della fortuna è una pianta originaria dell’America e dell’Africa occidentale, diffusa sopratutto in Camerun e nelle zone tropicali. E’ una pianta di un bel verde brillante che se messa nelle condizioni ottimali, riesce a raggiungere gli 80-90 cm di altezza. Sulle sommità dei fusti, sono presenti ciuffi di foglie verdi e lucide, che donano alla specie un portamento elegante.

Risolvere i problemi di coltivazione del bambù della fortuna:

Se il tuo bambù della fortuna ha foglie brune alla punta, il problema potrebbe essere un’eccessiva quantità di sostanze chimiche nell’acqua del rubinetto, ma anche nel terreno se fosse coltivata così. Ma questo problema può essere generato anche da un ambiente troppo secco. In caso, utilizza acqua distillata o piovana per irrigare, invece se pensi che il problema sia la scarsa umidità, vaporizza ogni tanto le foglie con un nebulizzatore.

Se noti alghe nell’acqua, ovviamente per le piante coltivate in acqua, il problema potrebbe essere la troppa luce che sta ricevendo la pianta ed il contenitore. Pulisci per bene il recipiente ed i sassolini all’interno, cambia l’acqua, possibilmente utilizza acqua distillata o piovana, ed all’occorrenza un contenitore opaco, oppure allontana il bambù della fortuna dalla luce diretta.

Le foglie gialle sono sintomo di diversi problemi. Potrebbe trattarsi di un problema di natura ambientale, come ad esempio se esposta a improvvisi e importanti sbalzi termici, oppure scarsa acqua nel contenitore o troppo concime. Dopo aver individuato la possibile causa, agisci spostando la pianta in un posto dove ci sia una temperatura più regolare e non raggi solari diretti; oppure sospendi le concimazioni e cambia o rimpiazza l’acqua del contenitore.

I steli gialli sono dovuti a diversi problemi tra cui la temperatura non idonea alla pianta, troppa luce solare, oppure poca luce. Anche un’acqua stagnante potrebbe causare tale problema, quindi cambia l’acqua con maggiore frequenza, e cerca di posizionare meglio la pianta. I steli gialli del bambù della fortuna non riprenderanno, potrai subito eliminarli.

Coltivazione Bambù della felicità

Scheda tecnica Bambù

Esposizione
Sistema il Bambù della fortuna in una posizione luminosa, altrimenti potrebbe compromettersi la bellezza della pianta. No ai raggi diretti del sole.

Temperatura
Cresce bene in ambienti dove la temperatura si tiene tra i 18-25 gradi. In inverno invece, fare attenzione agli spifferi e tenerla in luoghi dove la temperatura non scenda sotto i 10°

Acqua e Concime
Utilizza acqua distillata o piovana, perchè non tollera le sostanze chimiche di quella del rubinetto. Se in terra, annaffia prima che il terreno secchi del tutto, diminuendo molto le annaffiature in inverno. Concima una volta a primavera e una in estate. Quando in acqua, concima ogni due mesi in modo blando

Rinvaso
Se la pianta è nel terriccio, rinvasala ogni 2 anni. Se in acqua, tieni le radici coperte da almeno 5 cm d’acqua. Cambiala ogni settimana o 15 gg.

Pulizia
Rimuovi le foglie appassite, i steli gialli e rinnova l’acqua.

Dove Acquistarla
Guarda qui

Share: Facebook Pinterest Linkedin Tweet
Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi Anche

Talea di Rosmarino? Ecco tutti i passaggi per farle con successo.
Ti piacerebbe fare talee di rosmarino ed avere una pianta nuova ogni anno? Segui questo
Filodendro
Il Filodendro (Philodendron) fa parte della famiglia delle Aracee, specie originarie delle regioni tropicali dell’America,
Vacanze in arrivo? Ecco come annaffiare le piante per non farle morire.
Le vacanze sono vicine, si progettano viaggi e si cercano soluzione per mantenere le piante